Edifici degni di nota a Ginza e Omotesando

Ho trovato su sito JNTO due interessanti documenti su edifici degni di nota a Ginza e ad Omotesando (Harajuku): degni di nota perchè disegnati da famosi architetti per la maggior parte giapponesi  contemporanei. Trovo questi documenti molto utili perchè permettono di volgere lo sguardo ad edifici che magari non vedremmo perchè non nelle vie principali e non segnalati sempre dalle guide. In entrambi i casi potrete unire lo shopping all’attenzione per l’architettura!

Se vi possono interessare i due documenti sono :

– per Ginza : architects_ginza
– per Omotesando : questo file di JNTO

Li ho inseriti, con un aggiornamento, anche nelle rispettive pagine di Ginza e Harajuku.

Tra gli edifici segnalati a Ginza ci sono il Tokyo International Forum, di cui ho parlato anche io nel mio articolo su Palazzo Imperiale e dintorni, il Sony Building (anche questo ho parlato, non mi ricordo dove:  interessante anche al suo interno, e per di più segnalo che all’ultimo piano ci sono dei PC connessi alla rete disponibili per chiunque lo desideri), il particolarissimo DE BEERS Ginza Building e il Nakagin Capsule Tower Building, più altri.

De Beers Ginza Building

Tokyo International Forum by me

Tokyo International Forum by me

Nakagin Capsule Tower

Ad Omotesando invece,tra i tanti,  l’Oriental Bazaar, dove potete comprare anche dei souvenir, l’interessante edificio della Japanese Nursing Association, vari negozi di marche famose come quello di Prada e di TOD’S (quello di TOD’S è bellissimo), di Dior, di Luis Vuitton ecc.ecc, e poi il Nezu Museum.

Japanese Nursing Association, foto da gotokyo

TOD’S

Annunci

Tokyo – Ginza

Ginza è il quartiere di Tokyo tra i più famosi per lo shopping, le cene di lusso, l’intrattenimento : grandi magazzini, botiques, gallerie d’arte, ristoranti, night clubs e bar. Il costo di un metro quadro di terra in questo quartiere può costare dieci milioni di yen (circa 100.000 euro), rendendola una delle zone più care dell’intero Giappone. Personalmente lo shopping non è una delle cose che più mi interessa quando sono in viaggio, se quindi mi trovo a dover scegliere tra una cosa e l’altra, sicuramente preferirei una visita ad Akihabara o all’Edo Tokyo Museum piuttosto che qui. Tuttavia Ginza è uno dei quartieri, appunto, più celebri a livello internazionale (molte delle foto “tipo” di Tokyo che si vedono su riviste e giornali sono scattate qui), inoltre i suoi ristoranti/bar (cari) sono molto belli e rappresentano il target del locale elegante giapponese. Inoltre se volete comprare qualche articolo di artigianato giapponese (dalla carta alle ceramica) questo è sicuramente il posto giusto.

Dal 1612 al 1800 Ginza era la sede della zecca, da cui deriva il suo nome (in giapponese Ginza significa proprio zecca dell’argento). Il quartiere ha acquisito la fisionomia attuale a partire dal 1923, dopo il grande terremoto del Kanto. La maggior parte dei negozi sono aperti tutti i giorni della settimana : nei pomeriggi del week-end la Chuo Dori (una delle vie principali) viene chiusa al traffico e diventa una enorme zona pedonale. La chiusura va dalle 14:00 alle 17:00 di Sabato e dalle 12:00 alle 17:00 di Domenica (fino alle 18:00 d’estate).

Ecco una mappa molto comoda (di japan-guide) :

Orientamento. Ginza si trova a sud-est del parco del Palazzo Imperiale, sotto la Central Station.Potete arrivarci da diverse stazioni collocate su diverse linee, l’accessibilità non è certamente un problema.  Le stazioni più comode sono la Ginza Station sulla linea Hibiya/Marunouchi/Ginza e la Yurakucho Station sulla Yamanote Line/altre.

Punti di interesse. Se non vi interessa lo shopping non è che  Ginza ci sia molto da fare/vedere.

Cliccando qui _architects_ginza_ trovate un pdf di JNTO che evidenzia gli edifici “degni di nota” a Ginza, perchè fatti da famosi architetti: se non sapete che itinerario seguire potete semplicemente andare alla ricerca di questi.

1) Se scendete alla Ginza Station appena usciti vi troverete di fronte il Ginza Wako. Questo non è altro che un grande magazzino “di lusso” che ha però la particolarità di avere una specie di “torre” dell’orologio. Questo grande orologio è uno dei simboli di Ginza. È stato costruito nel 1932. All’ingresso c’è la statua di un leone “copiato” da quello che si trova in Trafalgar Square (Londra).

2) Sony Building. Questo edificio (della Sony appunto) offre l’occasione di potere vedere e provare tutta una serie di nuove “scoperte” della tecnologia. All’ultimo piano ci sono una serie di pc di nuova generazione che sono a disposizione dei clienti (con accesso a internet), inoltre si gode anche di una bella vista. È tutto gratuito. All’interno ci sono anche un ristorante ed un bar.

3) Police Museum. Potrebbe interessarvi questo particolare museo (ingresso gratuito) che espone tutto il possibile sulla polizia appunto. Uniformi storiche, attrezzatura, veicoli, e così via. Il museo conta 4 piani, non ci sono spiegazioni in inglese ma una semplice brochure, ad ogni modo non è che ci sia molto da dover spiegare. È aperto dalle 10:00 alle 17:30 e chiuso il Lunedì.

4) Kabuki-za. A Ginza si trova anche questo celebre edificio dove si tengono spettacoli di Kabuki. L’edificio è però chiuso ora fino al 2013 per lavori di rinnovamento.

5) Grandi magazzini. Come ho detto, il principale motivo per venire a Ginza è fare shopping (oppure per guardare i giapponesi che fanno shopping!). Ci sono una infinità di negozi e grandi magazzini, ovviamente sono presenti tutte le marche internazionali che conosciamo bene anche noi (da Chanel a H&M). Ci sono tuttavia anche dei bellissimi negozi che vendono oggetti di arte tradizionale giapponese, anche se sono molto cari. Anche solo guardare le vetrine o girovagare per i negozi è però interessante. Le vetrine di Ginza sono tutte molto ben allestite, da quelle di scarpe a quelle delle pasticcerie (impossibile non essere tentati da quest’ultime!).

L’unico negozio che mi sento di segnalare è questo : Ito-Ya. Si trova sulla Chuo Dori all’altezza dell’ufficio postale. In pratica è un grande magazzino specializzato in CARTA. Vende ogni tipo di carta e ogni tipo di oggetto fatto di carta (carta da lettera, biglietti da visita, biglietti di auguri per OGNI occasione, quaderni, notebook, carta da confezione, carta regalo, blabla.. insomma tutto!). Anche solo farci un giro è bellissimo. Vende naturalmente anche molte  cose associate alla carta, quindi penne, borse, etc.etc. È bellissimo *_*

Lo riconoscete dalla graffetta rossa!