Dintorni di Tokyo : Hakone e Lago Ashi, una gita che merita tanto

Introduzione e links. 

A circa un’oretta a Sud-Ovest di Tokyo si può raggiungere la zona del Lago Ashi e di Hakone. Cito dalla Lonely : Hakone rappresenta la meta turistica per eccellenza dei dintorni di Tokyo. Questa zona è rinomata per la bella veduta del Monte Fuji, il suo ambiente montano, i musei d’arte, gli onsen (con tanto di uova bollite) e la possibilità di provare mezzi di trasporto diversi, tra cui il trenino turistico, la funicolare, la funivia e addirittura una nave pirata.

Fonte : Saizen.com

Quindi, il Lago Ashi e Hakone (che si distingue poi tra Hakone Yumoto e Moto Hakone) sono vicini al Monte Fuji (di cui si godono bellissime vedute) e la zona è rinomata per i suoi onsen (sorgenti termali). Le attività che si possono fare sono le più diverse (dalla scalata del Monte Hakone, al relax negli onsen, alla navigazione del lago, alla visita a musei d’arte, ecc.ecc.), cercherò qui in seguito di farne una breve panoramica. La gita in questa zona può essere fatta in un giorno, selezionando solo le cose che si preferiscono sulle altre, ma l’ideale sarebbe passarci due giorni (dormendo, magari, in un ryokan con onsen).

Links utili :
– Su Japanican.com (ma anche altrove) trovate una nutrita lista dei “pacchetti viaggio” per Hakone (di solito in combinazione con anche il Monte-Fuji). Anche su HIS Italy ci sono dei pacchetti appositamente per gite in questa zona che possono essere un’idea per organizzare la propria gita in autonomia. Questa è invece la presentazione della zona su JNTO.
Sito ufficiale “zona di Hakone”

Orientamento e mezzi [compreso “Come arrivare?”].

Leggi l’articolo su Orientamento e mezzi QUI. L’articolo contiene:
– Come arrivare da Tokyo
– Orientamento e mezzi in loco
– Hakone Free Pass

Itinerario. L’itinerario che propongo necessita un paio di giorni. Come ho detto, selezionando un ridotto numero di attività, è possibile fare anche una gita in giornata [gita molto tirata]. Gli itinerari che potete seguire, sono due. Il primo è il seguente:

[Scusate ma JNTO ha eliminato dal sito questo itinerario, non si sa perchè… quindi l’immagine è sparita purtroppo, rimane quella sotto che avevo creato io, la differenza era in Owakudani che nell’itinerario di JNTO si visitava il giorno 2]

Questo itinerario è suggerito da JNTO: come notate, Owakudani si visita il giorno 2, in realtà si può andarci anche il giorno 1, soprattutto se non vi interessano i musei. Ecco l’itinerario alternativo fatto da me, Owakudani il giorno 1, nel quale ho aggiunto alcuni punti di interesse:

LagoAshiIti2

Questi itinerari, poco diversi uno dall’altro, sono abbastanza classici: come vedete sono fatti a forma più o meno circolare e permettono di prendere tutti i vari tipi di mezzi di trasporto (compresa la stravagante e assurda nave pirata) che la zona mette a disposizione. Potrebbe sorprendervi il numero di musei presenti in questa zona, considerando che ci si trova in montagna, invece ce ne sono ben 3 di cui uno di grandissimo valore, e poi ci sono parchi, santuari, stupendi scenari naturalistici (compresa la vista del Monte Fuji), un giardino botanico e persino un outlet! Insomma una gita davvero “varia” e sicuramente interessante🙂 Senza contare che potete dormire in un ryokan con sorgenti termali!

Cominciamo? Cominciamo!
La gita comincia ad Hakone-Yumoto, infatti con il semplice termine “Hakone” si indica l’intera zona, nella quale i due punti di riferimento sono Hakone Yumoto (appunto) e Moto Hakone (che si trova nei punti 2-3 dell’itinerario qui sopra, cioè in pratica in fondo al lago Ashi). Hakone è una gettonatissima meta per gli abitanti di Tokyo e dintorni, soprattutto per le sue sorgenti termali.

Una volta arrivati ad Hakone Yumoto potrebbe interessarvi spedire il vostro bagaglio: mi spiego meglio, se avete intenzione di passare fuori una o due notti, probabilmente avrete con voi un bagaglio dalle dimensioni variabili, e l’idea di portarsi dietro il peso per tutta la (lunga) giornata potrebbe essere spiacevole, ma volete che i giapponesi non abbiano pensato a questa eventualità e quindi pensato ad un servizio apposito? Ovviamente sì! In stazione (ad Hakone Yumoto) potete far spedire un vostro bagaglio in un qualsiasi ryokan/hotel dell’intera zona di Hakone: contenti? Sìììììì! Costa dai 700 ai 1000 yen! Stessa cosa potete fare la mattina dopo, cioè lasciare il vostro bagaglio al ryokan/hotel e lo troverete pronto pronto nella stazione di Hakone-Yumoto! Contenti? Sììììì! Informazioni QUI.[In stazione cercare il Hakone Baggage Service]. Una volta spedito il bagaglio, siete ora pronti per cominciare la giornata (siete pronti, vero?:)
P.S. Questo discorso rientra nella categoria più ampia di servizi di spedizione del bagaglio presenti su tutto il territorio giapponese e molto utili, le informazioni le trovate su questo mio articolo.

GIORNO 1. Per comodità ripropongo la semplice carta dei mezzi di japan-guide:


STEP 1
– Da Hakone-Yumoto A Gora (Open Air Museum): questo spostamento si fa con la Hakone Tozan Railway, dura 35 minuti, partenza ogni 10-20 minuti. Questa specie di grosso tram sale un dislivello di ben 300 metri in mezzo a boschi fittissimi (bellissimo!). La particolarità di questo vero e proprio treno di montagna è che sale a ZIG-ZAG! [N.B. Per chi non ha l’Hakone Free Pass, questo primo step costa 390 yen]

Hakone Tozan Railway

Prima di arrivare a Gora, se vi interessa, c’è la fermata (che si chiama Chokoku-no-Mori Station) per l’Hakone Open Air Museum: questo particolare museo è un museo all’aria aperta e in particolare sono esposte al pubblico più di 100 sculture, incluse opere di Rodin, Milo e Henry Moore (solo di Henry Moore hanno più di 26 sculture, esposte a rotazione), in più c’è il Padiglione Picasso (in cui sono esposte 300 opere di Picasso!) e una Galleria d’Arte, il tutto in una zona verde di più di 70,000 metri quadrati! Ma non finisce qui, tra le altre cose c’è un’enorme vasca di circa 20 metri in cui è possibile, stando all’aria aperta, immergere i vostri beati piedi nell’acqua calda mentre vi godete paesaggio e arte. Il sito ufficiale del museo è questo, il museo è aperto dalle 09:00 alle 16:30 e l’ingresso costa 1,600 yen e li vale tutti (1,400 se avete l’Hakone Free Pass, 1,200 se siete studenti). E’ anche possibile stampare dal sito un discount ticket che vi permette di entrare con 1,500 yen. Calcolate di passare in questo museo non meno di un’ora e mezzo (anche se ne richiederebbe due o tre). Ecco qui il video di presentazione del museo:

La Hakone Tozan Railway termina a Gora (altitudine 550 metri), la stazione di Gora è di per sè particolare come struttura. A Gora poi ci sono il Parco di Gora e l’Hakone Art Museum, decidete voi se possono interessarvi o se proseguire! Il parco è in stile occidentale, e si trova sopra la stazione di Gora in cima ad una scalinata, dal parco si gode una bella vista della zona. Di per sè è in stile francese, ha una grande fontana e un giardino di rose, ha poi all’interno un giardino botanico e una serra con dei fiori. C’è poi un ristorante. All’interno del parco c’è anche una Crafthouse dove si può prendere parte ad alcune attività di artigianato locale, come ad esempio soffiare il vetro oppure provare l’arrangiamento floreale, ed anche altre, il costo di queste attività varia dai 1000 ai 3500 yen e dura dai 30 ai 60 minuti. L’ingresso al parco è di 500 yen ma è gratuito se avete l’Hakone Free Pass. Questo è il sito ufficiale del parco.  L’Hakone Art Museum è invece forse di poco interesse, perchè è un museo di ceramiche che vanno dalla preistoria fino al periodo Edo. Però il museo ha anche un bel giardino con il muschio che si attraversa su un sentiero fatto di grosse pietre e circondato dagli aceri giapponesi, il parco è bellissimo in autunno e un primavera. All’interno c’è anche il Sekirakuen Garden, aperto però solo il week-end e durante tutto il mese di Novembre, si tratta di un bel giardino giapponese. L’ingresso all’Hakone Art Museum costa 900 yen, ma forse non vale la pena spenderli. Questo è il sito ufficiale. [N.B. Calcolando che a Gora dovete comunque tornare per dirigevi ad Owakudani, potete decidere di visitare il Parco ed il Museo in un secondo momento e solo se vi rimangono tempo ed energie]

STEP 2 – Come avrete capito, uno dei “must see” della zona è Owakudani, questo non solo per l’interesse della zona in sè (in seguito spiegherò più nel dettaglio) ma anche perchè ci si arriva con la caratteristica funicolare, funicolare che poi porta anche al Lago Ashi (scendendo dalla parte opposta della montagna) e quindi fa da collegamento tra il giorno 1 e il giorno 2. Le opzioni che avete per arrivare al lago, di fatto, sono due:
–  quella dell’itinerario JNTO, che il primo giorno vi fa arrivare al Giardino Botanico, vi fa dormire lì in zona e il giorno dopo con il bus vi porta dal Giardino Botanico (che poi sarebbe Sengoku Annaijo-mae come “fermata”) al Lago Ashi [vi ricordo che JNTO vi porta ad Owakudani il giorno successivo, quindi la funicolare la prendete lo stesso, anche se per una tratta più breve]
– quella che suggerisco io/altri, cioè andare ad Owakudani il primo giorno e “superarla” fino a ridiscendere al lago Ashi
Giostratevi voi la giornata come volete insomma, quando siete a Gora potete decidere di fare una oppure l’altra cosa, se opterete per l’itinerario JNTO allora lo STEP 2 sarà la tratta tra Gora e il Lalique Museum, tratta che si fa con un bus (compreso nel Pass, se no 440 yen la tratta), se invece opterete per l’itinerario alternativo, dovrete prima visitare ciò che vi interessa nella zona e poi tornare a Gora, dove prenderete la funicolare per Owakudani. In entrambi i casi, successivamente a Gora potrebbero interessarvi:
Il POLA Museum: Il POLA è un museo della compagnia POLA che si occupa di prodotti di bellezza, il cui ultimo proprietario, Suzuku Tsuneshi, ha deciso di creare nel 2002 questo museo per esporre la sua collezione privata. La location del museo è di per sè suggestiva, una struttura moderna di acciaio e vetro costruita in una foresta di faggi di 300 anni con una forma che ha voluto essere armonica con la natura circostante. Per questo motivo la maggior parte dell’edificio è sottoterra.  Ci sono opere d’arte varie, dai quadri alle sculture, ceramiche, ecc.ecc, di artisti sia giapponesi che europei. La collazione temporanea varia, la permanente mostra a rotazione opere che includono Cezanne, Monet, Picasso e Renoir. L’ingresso al museo non è economico, 1800 yen, questo è il sito ufficiale, per arrivare prendete l’Hakone Tozan bus in direzione Shissei Kaen e scendete alla fermata POLA Bijutsukan (15 minuti, 290 yen, compreso nell’Hakone Free Pass). Controllare sul sito ufficiale i giorni di chiusura perchè a volte il museo non è aperto (per rotazione delle opere esposte).

POLA Museum. Fonte : japantravel

Glass No Mori: questo parco/giardino è in stile “italiano” (trovo comica la cosa). All’esterno c’è un laghetto e un giardino con alcune grande sculture, poi c’è un caffè su una terrazza dove è suonata musica italiana tradizionale. Il museo di per sè è un Museo del vetro veneziano, che vanta un’esposizione di circa 100 pezzi. Un museo di cui sicuramente possiamo fare a meno, visto anche che costa 1,300 yen visitare il complesso (1200 con l’Hakone Free Pass), ad ogni modo se avete voglia di visitarlo (più che altro per farvi un’idea di che immagine hanno di noi i giapponesi…) prendete il solito bus e scendete alla fermata Glass No Mori.

Glass No Mori

Giardino Botanico: la fermata Shissei Kaen-mae del bus  della linea Hakone Tozan (sì, sempre lui) è di fronte all’ingresso del giardino botanico (che tra l’altro è la vostra ultima “tappa” se scegliete l’itinerario della JNTO). L’ingresso costa 700 yen (600 se avete l’HFP) ed è aperto fino alle 17. Questo giardino fa parte del Parco Nazionale Izu e fu aperto del 1976 con il preciso scopo di preservare più di 1700 varietà di piante alpine (e non) native del Giappone. C’è una serie di stradine che vi portano attraverso diversi scenari, anche paludi, dove è possibile ammirare diversi tipi di piante. Questo giardino è popolarissimo in Giugno perchè fioriscono i Nikko Kisuge (emorocallide) ed è chiuso in inverno.

Botanical Garden

Lalique Museum: sito ufficiale. Questo museo si trova a pochi passi dalla fermata del bus Sengoku Annaijo-mae. La collezione permanente conta circa 230 pezzi del designer Rene Lalique, un orafo francese,  artigiano che creava oggetti preziosi di vetro e altri materiali, esponente della Art Nouveau e Art Deco. E’ anche presente la carrozza di un treno dell’Orient Express con pannelli di vetro decorati e prodotti da Lalique nel 1929: si può salire sulla carrozza e prendere un caffè con un dolcetto. Ci sono poi un giardino ed un parco con alberi in fiore e fiori che Lalique stesso amava. L’ingresso costa 1,500 yen e la visita richiede circa 90 minuti.  E’ aperto tutti i giorni ma ci possono essere chiusure straordinarie per allestimento e rotazioni, se ci tenete informatevi con anticipo su possibili chiusure.

– Hakone Mononofu-no-Sato Museum: Questo museo (ingresso 800 yen) espone circa 500 oggetti tra cui armature di samurai, elmetti  spade, alcune maschere Noh e alcuni ukiyo-e (particolari stampe giapponesi), alcuni oggetti della cerimonia del thè ecc.ecc.. Si può anche indossare un’autentica armatura samurai creata nel periodo Edo (1603-1867). Anch’esso si trova a 5 min a piedi dalla fermata Sengoku Annaijo-mae.

Potete decidere di fermarvi a dormire in questa zona, ad esempio ad Sengokuhara. In questo caso la mattina successiva, dalla fermata Sengoku Annaijo-mae prenderete il Togendai-bound bus (circa 4 all’ora) e con una breve corsa di circa 10-15 minuti arriverete al Lago Ashi. Se invece volete proseguire per Owakudani, dovrete tornare a Gora e lì prendere :
– La Hakone Tozan cablecar, cabinovia, fino a Souzan : durata del viaggio circa 10 minuti, partenze ogni 20 minuti.

Cablecar

– Da Souzan, la Hakone ropeway, funicolare, per Owakudani, la medesima vi porterà poi (dopo la sosta ad Owakudani) a Togendai, sul lago Ashi, scendendo “dall’altra parte”: dalla funicolare se il tempo è bello potrete vedere il Monte Fuji e il parco nazionale.

Ropeway

Step 3 – Owakudani! Owakudani è un’area piuttosto vasta che si trova intorno ad un cratere creato dall’ultima eruzione del Monte Hakone, risalente a circa 3000 anni fa. Oggi questa zona è considerata zona vulcanica attiva e vi si trovano fonti di acqua calda, fiumi bollenti e fumi sulfurei che escono dal terreno, inoltre se la giornata è bella da Owakudani si può godere di una spettacolare vista del Monte Fuji. Una volta in loco seguirete un percorso obbligato della durata di circa 20-30 minuti tra andata e ritorno che vi porta salla stazione della funicolare fin dentro la zona vulcanica dove ci sono una serie di fumi e piscine naturali di acqua gorgogliante e bollente. Si possono anche acquistare delle particolari uova dal colore nero che sono state cotte in queste acque sulfuree, si dice che ognuna di queste allunghi la vita di 7 anni (il costo è di conseguenza!): se ne possono mangiare al massimo due e mezzo, mangiarne 3 è caldamente sconsigliato.
Per chi si sente particolarmente figo e in forma è possibile iniziare anche una camminata che porta sulla cima del monte Kamiyama e continua poi fino al Monte Komagatake, dove si può prendere la Komagatake Ropeway e scendere al Lago Ashi.  La durata di questa camminata è di circa 2 ore, abbastanza impegnativa, soprattutto considerando che ci sono dei punti rocciosi e scivolosi e che è di solito piuttosto ventosa: ovviamente è richiesto un abbigliamento adeguato.
L’ingresso nella zona di Owakudani è gratuito, nell’area c’è un fortissimo odore di zolfo.

Se siete passati per Owakudani il giorno 1, scendete con la funicolare fino a Togendai e pernottate.

GIORNO 2.
Step 1 – Il prossimo vostro step, di prima mattina, è quello di raggiungere Moto Hakone oppure Hakone Machi, e lo farete come? Ovvio, siete in mezzo alle montagne.. quindi… IN NAVE!🙂 Il Lago Ashi è in un cratere che si è formato sempre con la famosa eruzione di 3000 anni fa. Ci sono due compagnie che effettuano trasferimenti via lago, l’attraversamento da una parte all’altra (quindi da Togendai/Kojiri fino a Moto-Hakone/Hakone-machi) impiega più o meno 30 minuti e costa più o meno 1000 yen. Se avete acquistato l’Hakone Free pass vi conviene prendere la nave della Hakone Sightseeing Boats (e non quelle della compagnia Izuhakone, non comprese nel pass): in questo caso sarete imbarcati su una nave.. pirata. Già, non chiediamoci perchè e per come, fatto sta che han deciso di dare a queste navi l’aspetto di navi pirata. Giapponesi! Queste navi fanno di solito una prima fermata ad Hakone-machi e poi proseguono per Moto-Hakone, partono ogni 30 minuti o ogni ora, a seconda del periodo. Se volete fare l’itinerario qui suggerito, scenderete ad Hakone-machi e farete a piedi il collegamento con Moto-Hakone.

Foto delle navi pirata trovata sul web

Step 2 – Da Hakone-machi a Moto-Hakone, a piedi. Questa camminata in mezzo ai boschi e alla natura dura circa 30 minuti. [E’ possibile anche prendere un bus per non farla a piedi]. Sul percorso incontrerete :
Il Checkpoint Museum: Hakone era un checkpoin di controllo del traffico lungo la Tokaido, cioè la strada che connetteva Tokyo e Kyoto duranto il periodo Edo. Nel periodo Edo (1603-1867), il governo controllava ogni singolo viaggiatore per proteggere Edo (Tokyo). Oggi di questa antica strada rimane una parte tra Moto Hakone e Hakone-machi, caratteristica per la presenza di cedri. Nella primanera del 2007 la ricostruzione del checkpoint è stata terminata e appare quindi oggi nella sua forma originale, con un gate, un cancello, la stanzetta delle guardie ecc.ecc. Adiacente si trova un piccolo museo. Si può indossare alcuni kimono e fare delle foto, oppure fare un piccolo tour nell’area sopra un jinrikisha. Il 3 Novembre qui si celebra un bellissimo festival che ridà vita alla processione del daimyo (antico lord feudale).L’antica Tokaido prosegue fino ad Hakone Yumoto, se interessati leggete più avanti.

Il checkpoint

Il Detached Palace Garden: questo complesso era la residenza estiva della famiglia imperiale, e fu in seguito aperto al pubblico. Dell’antico complesso restana solo alcuni edifici piuttosto piccoli, ma è circondato da un bellissimo parco conosciuto come Onshi Hakone Park, nel quale è possibile fare una bella passeggiata e godere, se il tempo lo permette, di una speciale vista sul Lago e sul Monte Fuji. E’ sempre aperto (tranne la notte) e l’ingresso è gratuito.
L’antica strada dei cedri: sempre l’antica Tokaido, un altro pezzetto, vicino a Moto-Hakone, è chiamata “via dei cedri” per la presenza di questi stupendi e vecchissimi alberi. Ci sono circa 420 cedri e la lunghezza di questo “pezzetto di Tokaido” è di circa 500 metri. Gli alberi sono stati piantati circa 400 anni fa per fare ombra a chi passava.

I cedri

Raggiungerete in questo modo Moto-Hakone. Moto-Hakone è una piccola città sul lago, dove potete trovare dove mangiare, alloggiare (volendo) e fare qualche acquisto. Moto-Hakone ha anche un porto, dal quale arrivano e partono le imbarcazioni per le altre “tappe” sul lago.

Step 3 – Una volta a Moto-Hakone il prossimo Step è tornate ad Hakone-Yumoto per tornare a Tokyo. E’ possibile farlo o con un bus, oppure a piedi. La camminata è molto lunga, ma potete decidere di arrivare fino ad Hatajuku: questo collegamento tra Moto-Hakone e Hakone-Yumoto  altro non è che il prosieguo della vecchia Tokaido, della quale rimangono alcune pietre originali della pavimentazione. La sezione meglio conservata va da Moto-Hakone a Hatajuku (durata circa 1.40 h), sulla strada incontrerete anche la Amazake Chaya, una tea house che serve amazake (un dolce caldo) e altri tipici snacks giapponesi. Poco dopo c’è il Tokaido Museum, un piccolo museo con delle ricostruzioni in scala reale che ha lo scopo di illustrare com’era la vita lungo la Tokaido. Tra Hatajuku e Hakone-Yumoto ci sono ancora circa 2 ore di cammino, ma questa parte di strada non è di nessun interesse perchè la parte pedonale non è separata da quella trafficata, conviene a questo punto prendere un mezzo che vi porta ad Hakone-Yumoto.

Fonte : japan-guide

Itinerario diverso : Nel caso abbiate lasciato Owakudani per questa seconda giornata, avendo deciso di seguire l’itinerario proposto da JNTO, dovete tornate a Togendai per prendere la funicolare per Owakudani.Prendete una nave che vi porta da Moto-Hakone a Togendai, qui prendete la funicolare per Owakudani.  Visitate Owakudani. Dirigetevi a Souzan (8 minuti). Da Souzan andate a Gora con la cablecar. Da Gora prendete il treno della Hakone Tozan Tetsudo e scendete a Miyanoshita dove si trova la Sepia Road, famosa per i suoi bellissimi negozi di antichità e artigianato giapponese ed occidentale. Da Miyanoshita, con il medesimo treno, tornate ad Hakone Yumoto.

Ad Hakone Yumoto avrete “chiuso il cerchio”, spero di essere stata esaustiva e che vi abbia fatto venire voglia di visitare questi splendidi e particolarissimi (per certi aspetti) luoghi🙂

Per segnalare errori, lasciare commenti o fare domande potete lasciare un messaggio qui oppure sulla mia pagina Facebook!

6 thoughts on “Dintorni di Tokyo : Hakone e Lago Ashi, una gita che merita tanto

  1. Ciao! Complimenti per il sito! Descrivi un sacco di esperienze che meritano, ma avendo come tempo solo un giorno cosa suggerisci per questa escursione? Grazie mille

  2. Grazie Giuseppe,
    Di solito chi ha a disposizione un giorno “salta” i musei (o ne vede al massimo uno) e prende direttamente la funicolare, Owakudani, poi scende, prende la nave pirata, attraversa il Lago, visita Hakone, e torna a casa. Dipende molto dai gusti, io se avessi un giorno a disposizione, ad esempio, penso che rinuncerei alla crociera e mi dedicherei almeno ad un museo e ad Owakudani, mi guarderei il bel panorama dal punto più alto, e tornerei a casa!

  3. Ciaooooo! Dopo aver letto questo articolo, la voglia di vedere tutti questi posti meravigliosi è tanta! Volevo però chiederti qualche suggerimento! Sarò in Giappone dal 25/12 al 6/1 con amici e pensavamo nei giorni 31/12 e 1/1 lungo il viaggio che ci condurrà a Kyoto di fermarci nella regione di Hakone e fare un’escursione al Monte Fuji, puoi consigliarci cosa vedere? Partiamo da Takayama il 30/12! Grazie

  4. Ciao Paola. Dunque se ho capito bene da Tokyo andate a Takayama e poi da Takayama vorreste raggiungere il Fuji? E soprattutto, il Fuji o Hakone? Perchè un conto è il vulcano, un conto è Hakone e lago Ashi (dai quali, se si è fortunati, si può vedere in lontananza il Fuji). Procediamo con calma…
    – trasferirsi da Takayama ad Hakone non è impossibile ma è molto lungo (ci vogliono 276 minuti solo per arrivare ad Odawara), quindi butteresta via un giornata intera
    – da Takayama si potrebbe invece raggiungere il Fuji (al livello 5 Fujinomiya/Gotemba/Subashiri) in treno, tuttavia Dicembre è completamente fuori stagione per le scalate (o parti di scalate) e da quanto ne so a Dicembre non ci sono trasporti pubblici fino al livello 5° di cui sopra, per cui per arrivarci dovreste prendere un taxi o una macchina a noleggio… insomma, molto macchinoso (considerando poi che potrebbero esserci notevoli quantità di neve)
    Concludendo se vi trovate a Takayama io vedo impossibile e/o illogico voler andare ad Hakone o zona Fuji come tappa successiva. Oltretutto voi poi dovete proseguire per Kyoto? Hakone/Cinque Laghi/Fuji sono zone comode da raggiungere (ma comunque non vicinissime) solo da Tokyo. Tra Takayama e il Fuji ci sono di mezzo le Alpi Giapponesi!
    Se siete intenzionati ad andare a Takayama potreste prendere in considerazione Shirakawa-go oppure Kanazawa come tappa successiva, sulla direttiva per Kyoto…anche se non ho idea di come si potrebbe festeggiare lì il Capodanno a Shirakawa (sicuramente molto suggestivo però).
    Spero di aver capito bene quale era la richiesta e di averti aiutato… sono disponibile per ulteriori chiarimenti!!
    Ciao!

  5. Ciao, con il mio compagno stiamo pianificando un viaggio in Giappone per il prossimo ottobre.
    Dal 25 al 27 vorremmo visitare Hakone utilizzando l’Hakone Free Pass. Il nostro dubbio è sulla durata della validità del Pass… per quanto riguarda quello di due giorni, se lo attiviamo alle 11 del giorno 25/10, è valido fino alle 11 del 27/10 oppure fino alla mezzanotte del 26/10?
    Grazie per la disponibilità e soprattutto complimenti per il sito ricco di utili suggerimenti e informazioni dettagliate!!!!!
    Vania

  6. COMPLIMENTI PER IL SITO…
    QUINDI NOI AVENDO UN SOLO GIORNO DA QUELLO K HO CAPITO, IL CONSIGLIO SAREBBE CHE ARRIVATI AD HAKONE YUMOTO PRENDERE IL TRENO HAKONE TOZAN RAILWAYS PER GORA . POI QUI PRENDERE LA FUNICOLARE E SCENDERE AD OWAKUDANI POI RIPRENDERE LA FUNICOLARE PER TOGENDAI E DA QUI PRENDERE LA NAVE PIRATA PER HAKONE MACHI . DA QUI PASSEGGIATA SINO AD HAKONE MOTO E POI TRENO PER ODAWARA.
    CI CONVIENE FARE L’HAKONE PASS ALL’ ARRIVO AD ODEWARA?
    NOI ARRIVIAMO DA TOKYO CON JRPASS

    GRAZIE

    DARIO

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...