Tokyo – Palazzo Imperiale e dintorni

Il Palazzo Imperiale si trova nel quartiere Chiyoda di Tokyo, che si trova (geograficamente parlando) nel centro della città. È molto facile da individuare sulla mappa perchè basta guardare in mezzo, in corrispondenza dell’enorme “macchia verde” che rappresenta i giardini del Palazzo Imperiale. Propongo un itinerario che parte dalla Tokyo Station e fa proseguire verso nord, è simile a quello proposto su Tokyo Walks (con qualche differenza).

Links :

Tokyo Walks (pag 1)

– A questo indirizzo le prenotazioni per visitare il Palazzo Imperiale

Come arrivare.  A questo link la mappa della metro. La Tokyo Station si trova sulla linea rossa (M) della metropolitana, ed è una fermata delle linee JR (clicca qui per scaricare la mappa dei treni della JR East). Se non siete comodi con una di queste due linee, potete arrivare comunque nei dintorni, come vedete nell’immagine qui sotto vanno bene anche : Hibiya Station (linee I C e H), Yurakucho Station (JR e linea Y), Nijubashimae (linea C).

Itinerario. 1) Una volta scesi alla Tokyo Station (o una delle altre fermate) recatevi, se vi interessa, al Tokyo International Forum. Vi raccomando di seguire le indicazioni che trovate in metropolitana per trovare l’uscita corretta (se siete alla Tokyo Station, verso sud). Si trova a circa 10 minuti a piedi dalla stazione. A questo link è indicato esattamente come raggiungerlo.  Questa mappa merita per la particolare struttura della sala espositiva del TIF, in vetro e acciaio, a forma di una gigantesca vela che solca il mare metropolitano. È uno spettacolo molto affascinante soprattutto se la giornata è bella. Il TIF è stato progettato dall’architetto Rafael Viñoly ed è  del 1996. All’interno c’è anche un bar per fare colazione.

2) Lasciate il TIF e recatevi a piedi (10 min) verso il Palazzo Imperiale. Il Palazzo ed il parco sono normalmente inaccessibili, eccetto che per la parte Nord Est del parco. Leggi la mia scheda per le informazioni sul Palazzo e sulla parte del parco visitabile. Ho detto “normalmente” perchè in realtà la possibilità di visitare il Palazzo c’è. Andate a questo indirizzo (ENG) per avere tutte le informazioni necessarie. Il palazzo è accessibile il 23 Dicembre e il 2 Gennaio. Inoltre se seguite le istruzioni di quel sito potete prenotare una visita guidata in tutti i giorni della settimana (non week end) alle 10 e alle 13 e dura circa un’ora e un quarto. Se volete farla, prenotatela prima, perchè non è possibile infilarsi al momento. Nell’immagine qui sotto è indicato il percorso della visita.

3) Conclusa la visita al palazzo imperiale ed ai giardini, procedete verso nord dirigendovi al Kita No Maru Koen. Questo parco faceva anch’esso parte dei giardini del Palazzo Imperiale (e ha dato il nome all’intera zona), il parco è stato aperto al pubblico nel 1969. Prima del 1969 il quartiere era chiamato Daikanchō perchè era luogo di residenza di numerosi daikan (governanti locali). Nel 1657 l’intera area fu distrutta da un incendio. Questo parco è veramente molto bello, ha un ricca vegetazione ed è particolarmente gettonato in primavera poichè ci sono molti bellissimi ciliegi. Il Kitanomaru è direttamente connesso con i giardini Est del palazzo imperiale (di cui sopra) tramite un passaggio pedonale sopra elevato che “bypassa” il traffico. All’interno si trovano il Nippon Budokan (dove si tengono concerti e soprattutto incontri di arti marziali), il Museo della Scienza (9.30 – 16.50, 600 yen)  che è per lo più rivolto ad un pubblico giovane ed il National Museum of Modern Art di Tokyo.

National Museum of Modern Art : In questo museo c’è una nutrita collezione di arte moderna giapponese, quadri sia giapponesi che occidentali, stampe, disegni e sculture, tutte del periodo Meiji (ventesimo secolo). Le opere sono esposte a rotazione (4 rotazioni in un anno) e includono opere di :  Kishida Ryusei, Munakata Shiko, Kuroda Seiki, e Yokoyama Taikan.  Ci sono anche alcune opere di Picasso, Klee, e Kandinsky ed altri (tutti del medesimo periodo). La visita richiede almeno un’ora.Visitate il sito per vedere se c’è qualche esibizione speciale che vi interessa (in questo periodo ad esempio c’è Jackson Pollock). Il biglietto per l’ingresso al Museo (420 yen) comprende l’accesso anche alla vicina Crafts Gallery, nel caso sia di vostro interesse. Chiuso il Lunedì. Aperto dalle 10.00 alle 17.00 (Venerdì fino alle 20.00).

4) Proseguite a piedi verso nord verso il santuario Yasukuni (Yasukuni Shrine). Clicca qui per vedere la scheda di questo santuario.

Clicca per ingrandire

5) A questo punto suggerisco di proseguire la giornata o a Ryogoku (Edo Tokyo Museum e sumo) e Akihabara (Città elettronica) oppure a Ginza

Avete suggerimenti ulteriori o domande relative a questo itinerario? Lasciate un commento!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...