Trasporti a Kyoto : bus, metro, treni e taxi

Se a Tokyo prendere il bus è una soluzione di ripiego rispetto all’efficenza e semplicità della rete ferroviaria e metropolitana, a Kyoto è invece una scelta quasi obbligata.

Kyoto è una grande città, ma nemmeno paragonabile (come dimensioni) a Tokyo.

Se vi interessa avere delle informazioni sui Pass esistenti per i mezzi, leggete l’articolo successivo a questo.

Link utili :

– Kyoto City Bus Travel Map : sito molto ben fatto nel quale potete inserire stazione di partenza e destinazione e questo vi calcolata la tratta, il costo, vi dice che bus potete prendere e vi indica il tragitto su una mappa

La mappa completa in HD dei mezzi di Kyoto 

La metropolitana. Ci sono solamente due linee di metropolitana : La Karasuma Line va da nord a sud, segue Karasuma-dori (dori significa strada) e arriva in stazione centrale (la stazione si trova nella parte sud della città). La recente Tozai Line invece va da est ad ovest intersecandosi con la Karasuma una sola volta.

Anche se le due linee di metropolitana possono portare in alcuni luoghi di interesse, non sono sufficienti a potersi muovere comodamente per tutta Kyoto, soprattutto in alcune zone esterne della città ricche di cose bellissime (come ad esempio Higashiyama o Arashiyama). La metropolitana è abbastanza cara (ma anche i bus), le tariffe vanno da ¥210 a ¥340. Quindi per fare anche una sola fermata spendete 210 yen.

Questo è il simbolino che indica una fermata della metropolitana.

Questa invece è la mappa (semplicissima) della metropolitana.

Per fare il biglietto il discorso è lo stesso che a Tokyo : bisogna usare la mitica macchinetta! Prima di fare il biglietto calcolate la tariffa sui tariffari appesi in stazione, naturalmente varia a seconda della distanza che c’è tra voi e la fermata che volete raggiungere. Una volta che sapete di che tariffa deve essere il biglietto, andate alla macchinetta, inserite i soldi,  premete il pulsante “English”, selezionate la tariffa e il numero di biglietti che vi servono, et voilà. Ricordatevi che il biglietto va conservato (dopo essere letto viene sputato fuori) perchè andrà fatto passare anche all’uscita.

I treni.

a)I treni della JR (Japan Railways) non vi saranno molto utili per girare la città, in compenso vi possono portare in zone di interesse turistico come Arashiyama (se avete il JPR è ovviamente meglio questa alternativa piuttosto che spendere soldi su una linea privata o autobus), Fushimi Inari, Uji e così via.

b) Oltre ai treni JR ci sono molte altre compagnie che fanno tappa alla Kyoto Station (e sono comode per raggiungere luoghi fuori Kyoto o in zone esterne della città :

La Hankyu Railways connette Kyoto con Osaka. La parte iniziale di questa linea corre vicino Shijo-dori. E’ una buona opzione per accedere all’area vicino Katsura Rikyu, da cui diversi treni si connetto ad Arashiyama.

– La Keifuku Railways (anche conosciuta come Randen) ha due linee di treni che assomigliano a dei tram nella zona nordovest di Kyoto. Per chi ama i treni una corsa su queste particolari carozze potrebbe essere un’attrazione già di per sè. Possono essere un’opzione per raggiungere Arashiyama oppure l’area vicino il Ryoanji e Kinkakuji.

– La principale linea della Keihan Railways‘ corre parallela al fiume Kamo, però non è connessa con la Kyoto Station. La linea continua poi fino ad Osaka ed è quindi un’alternativa alla JR Nara Line per accedere alla zona sud di Kyoto.

– La Eizan Railways ha due linee una verso Kurama e una verso Hieizan.

– La Kintetsu Railways connette la Kyoto Station a Nara. (Alcuni treni della linea metrpolitana Karasuma continuano sulla Kintetsu Nara Line e viceversa)

Ecco una mappa che rende l’idea della copertura data dai treni e della metropolitana (cliccateci sopra per ingrandirla) :

I bus. Il punto forte dei trasporti a Kyoto sono sicuramente i bus. A Kyoto c’è un denso e intricato network che connette la Kyoto Station e il centro della città a tutto il resto di Kyoto in maniera decisamente capillare.

Link utili :

Kyoto City Bus Travel Map : sito molto ben fatto nel quale potete inserire stazione di partenza e destinazione e questo vi calcolata la tratta, il costo, vi dice che bus potete prendere e vi indica il tragitto su una mappa

– La mappa completa in HD dei mezzi di Kyoto  : Ve la potete procurare in qualsiasi stazione della metro (va chiesta), oppure in un ufficio che dà informazioni turistiche (il principale è nella Kyoto Station) oppure anche spesso ce l’hanno nelle hall degli hotel (i miei le hanno avute, almeno). Per un elenco dei punti informativi principali guardate in fondo a questo post.

Le compagnie sono più di una naturalmente, le principali sono la  Kyoto City Bus  i cui bus verdi sono praticamente la maggior parte di quelli che si vedono, molto numerosi ed efficienti. Poi c’è la Kyoto Bus, seconda per importanza, i cui bus sono rossi, e di solito è coveniente per accedere a parti un po’ fuori della città. Poi ci sono i Raku Bus, di cui parlerò più avanti.

La primissima cosa da fare se avete intenzione di utilizzare i bus, è procurarsi la mappa dei mezzi. Questa comodissima mappa, che esiste anche in inglese, è stata fatta apposta per i turisti ed è “a prova di cretino“.

Tenete comunque presente che prendere il bus presenta dei difetti anche non indifferenti :

– Sono vittime del traffico, che a Kyoto è abbastanza incasinato, soprattutto in centro. Quindi può capitare spesso di restare imbottigliati.

– Spesso, soprattutto nei giorni festivi o nei week-ends i bus (essendo anche molto piccoli) sono pieni di persone ed è difficile o soffocante salire

– Anche se le corse sono abbastanza frequenti, purtroppo i bus smettono di passare relativamente presto (intorno alle 21, massimo 22). Quindi se volete usarli per muovervi di sera state bene attenti a controllare gli orari di ritorno (non esistono sul web risorse in inglese sugli orari dei bus di Kyoto, quindi l’unica è dare un’occhiata una volta che siete alla fermata, ove sono esposti gli orari delle corse). Se volete stare fuori fino a tardi tenete in conto che dovrete tornare a piedi (se siete vicini) oppure con il taxi (se volete sapere di più sui taxi, leggete in fondo all’articolo).

Nonostante ciò io a Kyoto mi sono sempre mossa solo con gli autobus, a parte qualche piccolo inconveniente con il traffico e qualche spintone per salire ogni tanto, è molto più carino che prendere la metropolitana, ed inoltre a bordo ci sono quasi sempre solo giapponesi.

Per utilizzare i bus non è necessario comprare nessun biglietto : la tariffa si paga direttamente a bordo. Se volete usare i bus dovete stare un po’ attenti alla netiquette : si sale solo dal centro o dal retro (a seconda del bus) e l’uscita è solo quella vicino al conducente : questo perchè, ovviamente, prima di scendere dovete pagare.

Simbolo delle fermate dei bus

1 – Quando salite,  trovate sulla vostra sinistra una piccola macchinetta che sputa dei bigliettini con su un numerino (nell’immagine sotto questa macchinetta è indicata dal numro 2 ma di solito si trova all’entrata cioè nella porta centrale del bus. Questa immagine è stata fatta su un bus con un un’unica entrata davanti per questo motivo si trova lì). Prendetene uno e tenetelo : al momento di scendere quel bigliettino determinerà la tariffa che dovete pagare. Tuttavia, se avete intenzione di muovervi solo all’interno di Kyoto, la tariffa è fissa sempre a 220 yen quindi in questo caso il bigliettino si rende quasi sempre inutile.

2- Sopra al conducente c’è uno schermo che indica le varie tariffe applicabili (numero 3 nell’immagine), da 220 yen in su, per sapere se state “sforando” vi basta controllare lì guardando al vostro numero che tariffa corrisponde. Ripeto che se siete comunque in città la tariffa mostrata sarà sempre 220.

3- Quando scendete dovete pagare l’esatto ammontare in monete inserendole nella macchinetta vicino al conducente (numero 6 nell’immagine), se vi rendete conto di non avere in tasca 220 yen esatti, di fianco alla macchinetta per pagare ce n’è una che cambia i soldi  (numero 5 nell’immagine): cambiate prima di arrivare la fermata così da non far perdere tempo al momento di scendere.

Può sembrare laborioso ma dopo averlo fatto una volta diventa una cavolata, il fatto che la tariffa sia sempre 220 yen rende tutto più facile. Inoltre i conducenti sono evidentemente abituati all’insicurezza e smarrimento di alcuni turisti quindi sanno bene come comportarsi!

Siccome i bus e la metropolitana sono un po’ cari (a botte di 220 yen a corsa si fa veloce a spendere un capitale, soprattutto se bisogna fare uno o due cambi, perchè si paga ogni volta) l’acquisto di un pass può rendersi molto utile e semplificare ulteriormente l’utilizzo si bus e metropolitane. Se siete interessati, leggete l’articolo relativo successivo a questo :  “Pass per muoversi a Kyoto”


Taxi. Anche i taxi sono un’opzione praticabile a Kyoto, ce ne sono tantissimi e non sono tanto cari, soprattutto se utilizzati in gruppo di 3 o più persone. I taxi di solito possono portare 4 persone ma alcuni (pagando un extra) possono accomodare 5 persone. Il taxi di solito costa 600 yen per i primi 2 km, poi aumenta di 100 yen ogni 500 metri (200 yen al km). Per spostamenti brevi e in gruppo il taxi non solo risulta più comodo ma anche più economico. Ricordatevi che le porte si aprono e si chiudono automaticamente, quindi non date pestoni!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...