10 Nov 2011 – Giorno 9 – Tokyo

[Nota per Marci : per la cosa che sappiamo noi, vai in fondo all’articolo]

Oggi ha diluviato tutto il giorno😦

Visto che il tempo faceva schifo e non sarebbe migliorato, abbiamo deciso di passare la mattinata all’Edo-Tokyo Museum. E’ uno dei musei più amati di Tokyo in quanto il tema è la città stessa : dal periodo Edo (Edo era infatti il primo nome di Tokyo) fino alla modernità.

Il tutto “coadiuvato” da realistiche ricostruzioni in dimensioni reali di case, utensili, ponti e addirittura edifici interi. Il che rende il posto molto attraente anche per bambini e turisti che non sanno il giapponese!

Avevo letto alcune recensioni negative su questo museo da parte di autori che lo reputano troppo “auto celebrativo”, io e Stefano non pensiamo che sia così. L’edificio che lo ospita è molto particolare :

All’interno abbiamo avuto la fortuna di assistere al concerto di questi ragazzi, che si esibivano con vari tipi di tamburi (bravissimiiiiiii) :

La cosa bella è che si poteva entrare nelle case, salire sui mezzi di trasporto originali etc.etc … io mi sono fatta una sfilza di foto che si facevano i bambini di cinque anni, sulla bicicletta, la macchina, il tatami.. etc… ahaha!!🙂

Siamo stati nel museo praticamente quattro ore, ma purtroppo quando siamo usciti pioveva ancora, e ancora più forte!!! Quindi abbiamo mangiato nel ristorante del museo, FINN’S. C’era una lista d’attesa lunghissima! Erano tutti lì per mangiare……. gli spaghetti con le vongole!!! Piatto AMATISSIMO dai giapponesi. Io ho assaggiato l’hamburger giapponese che ho scoperto non essere un hambuger ma un polpettone (ottimo). Stefano invece ha assaggiato l’omurice cioè una frittata con dentro il riso (ottima!).

Hamburger!

Omurice!

Sembrano buoni, vero?🙂

Per chi lo volesse sapere, abbiamo speso rispettivamente 8 euro e 10 euro (tutto compreso), quindi solo 18 euro in due! In un ambiente molto raffinato!

La pioggia continuava battente, quindi siamo andati ad Akihabara, una zona della città dove sta la c.d. “città elettronica” : si chiama così perchè vendono ogni genere (posso confermare . OGNI) si attrezzatura elettronica (dai computer ai fusibili). Akihabara è anche il quartiere per gli appassionati di manga e di anime!

Il reparto dei manga pornografici era pieno di gente che molto tranquillamente comprava e sfogliava robe oscene!!!

Siamo rimasti ancora una volta stupiti dalla “quantità” : migliaia di persone, migliaia di negozi, migliaia di scelte possibili per comprare. Edifici di 10 piani dedicati solo ai modellini, o ai fumetti, un piano intero solo per le custodie per i cellulari, etc.etc. Due reparti solo di silk-epil!!!🙂

Qualcuno cerca un ventaglio con stampa sopra la faccia di un cantante giapponese sconosciuto?

Un piatto a forma di gabinetto giapponese (non chiedetemi perchè…)

Ho fatto poche foto perchè ero troppo impegnata a guardare e toccare tutto, se siete curiosi siete costretti a venire voi!!🙂

Un bacio a tutti!

Martina e Stefano

Il seguito di questo articolo è riservato a mio fratello che mi aveva chiesto di comprargli qualcosa del suo manga preferito cioè One Piece.

Marci, non puoi capire  che casino! Ci saranno stati 15 piani solo di modellini di manga vari.. allucinante. Due piani solo di portachiavi!!

Ho trovato tante cose di One Piece ma pochissime di Bleach e di Naruto. Ho girato 4 o 5 edifici poi siamo tornati a casa a mangiare! Ti allego un file con un po’ di immagini (ce ne sono dentro anche alcune che non c’entrano niente). Tieni presente che costa tutto tanto purtroppo. I modellini tra i 50 e i 100 euro. Come vedi ci sono molti portachiavi, poi c’è il coso a forma di chopper per mettere il nome sulla valigia, poi alcuni poster (che costano dai 10 ai 30 euro), le carte la gioco sono la cosa più bella (erano in sconto a  5 euro).. ci sono pure le carte da uno! Poi ci sono alcune tazze, delle stoffe da usare tipo tende da appendere, l’orologio di one piece (che mi sembra costi 90 euro), il portachiavi… poi.. il calendario del 2012 sempre in One Piece, le mutande (ahah!) e alcune magliette che costano dai 10 ai 30 euro. A parte le carte non ho visto niente di particolare, come vedi di Bleach c’era solo qualche pupazzo e una maglietta, di Naruto solo quei poster inutili. Comunque secondo me nei prossimi giorni anche in altre zone della città trovo altro.. ad Akihabara non ci potevo stare 10 ore!!

P.S. Ho fatto la foto al bellissimo completo per vestirsi da quel tipo di gomma! Costa tantissimo tipo 90 euro! Poi c’era tutta una serie di cappellini sai quello di paglia oppure quello che ha chopper… che si mettono in cima alle bottigliette di plastica per “abbellire” le bottigliette… ahahaha. Robe assurde ti giuro, devi venire!!!!

Ecco il link per scaricare le foto :

Link rimosso.

 

2 thoughts on “10 Nov 2011 – Giorno 9 – Tokyo

  1. ciao marti minkia quante cose a caso ci sonoooooooooo??????? LOOOOOOOOOOOOOOL cmq x ora nn ho visto nulla di che, si salvano solo mutande e felpa\ maglietta continua a cercare e fammi sapere!! nel caso o mutande o maglietta se nn trovi nnt altro ok? bella

  2. Marci dove la vedi la felpa? Sono tutte maglie! Ma quale ti piace? >_>
    Oggi vado a Shibuya e Harajuku secondo me lì trovo delle magliette. Se le trovo te ne prendo due e buonanotte!!
    Le mutande costano 40 euro, sei sicuro? Inoltre non so se la L basta.. questi son giapponesi! Cerco di prenderti la meno nerd possibile.
    Non puoi capire che razza di otaku c’erano!! Fantastici!
    Hai visto che bella la serie di gadget di “dov’è wally?” ? *_*

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...