16 Nov 2011 – Hiroshima!

Che levataccia! Dopo essere rientrate in albergo di soppiatto la notte precedente, ci alziamo presto per andare in stazione… per fortuna c’è la navetta! Alla Kyoto Station prendiamo il nostro primo shinkansen… che emozione! Riusciamo a fotografare il muso! Fuori, anche oggi, piove…

In perfetto stile giapponese, abbiamo acquistato la colazione da mangiare a bordo, un bel bombolone alla crema, gnummy! Poichè abbiamo dietro i bagagli, una volta ad Hiroshima ci dirigiamo subito in hotel per mollarli [nda : quest’anno più furbescamente li ho lasciati nell’armadietto della stazione!] e poi tornare in stazione a prendere il treno per Miyajima! L’hotel è in centro e dalla stanza al 13esimo piano si ha una bella veduta della città… chi immaginava che fosse così grande?

A Hiroshima ci sono i tram proprio come a Milano! Un efficientissimo omino corre avanti e indietro per il tram a dare informazioni e vendere i biglietti (questo è molto diverso rispetto a Milano!).

Per raggiungere Miyajima naturalmente ci vuole il traghetto, trattandosi di un’isola! Avete presente il torii più fotografato nel Giappone? Si trova qui🙂

Anche qui ci sono i cervi! Questi sono particolarmente agguerriti… e particolarmente affamati. Sembra che la zia sia particolarmente appetitosa per loro, o sarranno i dolcetti che ha in mano? La seguono in continuazione, tanto da valerle il soprannome “l’ammaliatrice di cervi” per il resto della vacanza🙂

Sull’isola ci sono tanti negozietti e un bellissimo santuario “galleggiante” proprio come il torii che ne è l’ingresso : quando la marea è alta e sembra infatti galleggiare sull’acqua! Purtroppo la marea è scesa e il santuario è quasi del tutto “scoperto” … ma è comunque affascinante. Il rosso acceso contrasta coi colori naturali della collina retrostante e il colore chiaro della sabbia… che romantico! Infatti stanno celebrando un matrimonio, io e Claudia con mirabolanti acrobazie siamo riusciti a fare foto a sbafo degli sposi :

Vi dico subito che dopo tutta la fatica per fotografarli di nascosto ci ha raggiunto la zia dicendo “Che bello, si sono fatti fare tantissime foto!” … ma come??🙂

Volendo si può anche prendere una specie di funicolare e farsi portare in cima alla montagnetta che c’è sull’isola, ove si trovano un altro santuario e il parco delle scimmie : visto il tempaccio abbiamo deciso di non salire, oltretutto a me non piacciono le scimmie. Magari la prossima volta!

Abbiamo mangiato l’okonomiyaki allo stile di Hiroshima, con gli spaghetti sotto! E poi anche le ostriche, piatto tipico di qui, servite però cotte sulla stessa piastra dell’okonomiyaki. A Clementina e Claudia sono piaciute molto! Slurp!

Dopo siamo tornate ad Hiroshima e ci siamo preparate per la cena! A cena siamo andate in un ristorante spagnolo che si trova vicino al memorial park, cioè dietro l’albergo. Eheh! Questo ristorante ci è piaciuto molto, abbiamo mangiato la paella servita dai giapponesi🙂 Hiroshima di sera è così romantica… il lungofiume non ha niente da invidiare a Parigi! Tra le varie luci e colori sicuramente spicca l’Atomic Bomb Dome, l’unico edificio rimasto in piedi dopo lo sgancio della bomba, mantenuto così com’era come memoriale. Questo scheletro illuminato smorza sicuramente l’entusiasmo, per quanto suggestivo, ma stasera siamo stanche e felici, lasciamo queste riflessioni a domani mattina, ci aspettano la visita al parco della memoria e al museo della bomba.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...